SERVIZIO CLIENTI 0143 - 1509770/71

Benvenuto su Onlywood

THERMOWOOD: il legno sottoposto al trattamento termico

ThermoWood® è il legno perfetto per pavimenti, terrazze e piscine, ma anche per realizzare rivestimenti di facciate o produrre mobili da giardino; ideale per uso in ambienti interni, esterni e anche umidi.

La materia prima per la produzione di mobili da giardino Thermowood è il pino finlandese, che viene sottoposto ad un trattamento termico per ottenere il ThermoWood®.
Il processo di modifica del materiale si svolge in sei camere con una temperatura compresa fra 160 e 215 °C. Il legno, così trattato, ottiene nuove proprietà fisiche e meccaniche, come un ciclo di vita più lungo (il ciclo di vita minimo del materiale è 30 anni), maggiore resistenza agli agenti atmosferici ed alla decomposizione, maggiore solidità e stabilità dimensionale.

Durante il processo di produzione del materiale ThermoWood® non vengono usate sostanze chimiche. Utilizzando solamente il calore ed il vapore per il processo di produzione, il legno massiccio ThermoWood  è assolutamente ecologico: il materiale, alla fine del suo ciclo di vita, può essere liquidato ecologicamente.

ThermoWood® non è tossico rispetta tutte le regole igieniche imposte dalla legge. Il materiale per la produzione ThermoWood® certificato dal sistema PEFC proviene da foreste finlandesi.



Lo schema di un tunnel di sei camere
Lo schema di un tunnel di sei camere

La qualità della materia di base influisce notevolmente sulla qualità finale di ThermoWood®: un legno sano è il miglior punto di partenza per ottenere un ottimo trattamento termico. Al contrario, poichè il legno viene sottoposto ad alte temperature, il livello di umidità nel legno di partenza non è importante.

Il processo della produzione ThermoWood® si svolge in tre fasi:

Il processo della produzione ThermoWood®Nella prima fase il trattamento termico si svolge a temperature tra 100 - 130°C. Questo processo esige maggior tempo rispetto a quelli successivi.  In questa fase, l’umidità diventa quasi pari a zero. Il tempo necessario per il trattamento termico varia in base alla tipologia, allo spessore ed all‘umidità del legno di partenza. Per il successo dell’essiccazione, è importante usare il legno senza screpolature al suo interno. Durante il processo, infatti, l’acqua fuoriesce dalla superficie del legno in seguito alla tensione ed alla pressione del vapore.

La seconda fase è rappresentata da un secondo trattamento termico svolto in camere chiuse con temperatura tra 190 – 215 °C, variabile durante tutto il processo. La seconda fase ha una durata di 2- 3 ore.
Durante l’essiccazione ed il trattamento termico, il vapore ha una funzione protettiva: blocca possibili incendi ed influisce sui cambiamenti chimici che si sviluppano nel legno.

Nell‘ultima fase, terminato il trattamento termico, il legno viene nuovamente refrigerato a rilento. La grande differenza tra la temperatura del legno e la temperatura dell’ambiente può causare spaccature. Per questo motivo, il legno deve essere umettato ripetutamente per avere un‘umidità adatta prima dell’uso finale. L’umidità finale influisce sule proprietà del legno – è faticoso lavorare con legno troppo secco. L’umidità ideale, dopo il trattamento finale, dovrebbe essere tra il 5 -7%.  Questa fase dura da 5 a 15 ore.

Il legno trattato termicamente cambia le suoi proprietà chimiche e fisiche. Tale trasformazione è causata sopratutto da una termica degradazione dell’emicellulosa. Le trasformazioni cominciano ad apparire intorno alla temperatura di 150°C e continuano a manifestarsi anche con temperature superiori. Il risultato di tale trattamento è una diminuzione del rigonfiamento e dell’essiccazione del legno, ovvero un aumento della stabilità dimensionale, della durabilità biologica e dell’oscuramento del colore.
Eliminando la resina durante il trattamento termico, il legno diventa più leggero. L’umidità e la misura del pH diminuiscono, mentre le proprietà termico-isolanti aumentano. Anche la durezza e la solidità subiscono variazioni.

Il trattamento termico causa l’aumento del ciclo di vita del materiale ThermoWood®: non protetto da nessuna vernice, dura più di 30 anni.


Durante il trattamento termico, l’emicellulosa, fonte di alimentazione per i parassiti,  è degradata: ciò assicura una protezione naturale del legno THERMOWOOD.

Il legno trattato termicamente assorbe l’umidità molto meno che il legno non trattato. L’umidità dell’equilibrio idrostatico del ThermoWood è inferiore del 30 - 50% rispetto a qualsiasi altro legno, anche quello impregnato. Quando l’umidità relativa dell’aria è tra 60 – 70 % e la temperatura dell’ambiente intorno a 20 °C, l‘umidità dell’equilibrio idrostatico del ThermoWood® è circa 6 - 7 %. Se l’umidità relativa dell’aria aumenta all'80%, l’umidità dell’equilibrio idrostatico del legno si accresce solo all'8%. L’instabilità del materiale e i danni causati dall’umidità sono quasi nulli.

Grazie all’eliminazione della resina durante il processo del trattamento termico, l’applicazione di una vernice protettiva risulta più facile. Grazie alla stabilità dimensionale e la durezza biologica, la necessità di manutenzione del legno nel tempo diminuisce notevolmente. Questo, però, non significa che il legno trattato termicamente sia resistente anche ai raggi ultravioletti: il materiale diventa grigio ugualmente come un qualsiasi legno naturale. Tuttavia, anche se il legno non è impregnato, il ciclo di vita di ThermoWood® non subisce variazioni.

Per minimizzare i danni provocati dai raggi ultravioletti e dalle intemperie, è necessario proteggere tutta la superficie dell’articolo con una vernice protettiva. Una particolare attenzione deve essere data agli spigoli dei prodotti. Per la protezione dei prodotti raccomandiamo l’uso di questa specifica vernice: clicca QUI.

PAVIMENTI PER ETSERNO

 

Onlywood iscrizione newsletter

 

ISCRIVITI ALLA NOSTRA NEWSLETTER!

SUBITO PER TE IL 5% DI SCONTO!

Rimani sempre informato sulle nostre Offerte in esclusiva e le Novità in anteprima assoluta!

 

Iscriviti subito!